Share, support, volunteer, donate - it's time to CrowdChange Europe

Torino è la mia città. Qui sono nato e cresciuto, tra la sezione del PCI dei miei genitori, i campetti di calcio di Vanchiglietta e la ludoteca del quartiere.
La mia militanza comincia da rappresentante degli studenti all'Einstein e poi all'università in Edisu con la difesa delle borse di studio dai tagli regionali.
I forum di Nizza e Porto Alegre, Genova 2001, la battaglia sull’articolo 18 e il movimento pacifista sono le esperienze che hanno segnato la mia formazione politica.
Nel 2006, a 25 anni, sono stato eletto per la prima volta in Consiglio comunale a Torino.
Rieletto nel maggio 2011 con Sinistra Ecologia e Libertà, sono diventato Presidente della Commissione Ambiente.
Nel 2014 sono stato eletto per la prima volta in Consiglio regionale, diventando capogruppo di SEL.
In tutti questi anni mi sono battuto per la riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di Co2, contro le mafie e il nucleare, per il diritto allo studio, la dignità del lavoro, la giustizia ambientale, la mobilità alternativa, il diritto all’abitare, l’acqua pubblica, i diritti delle donne e delle coppie di fatto e molto altro.
Dal 2017 sono Segretario regionale di Sinistra italiana.
Dalla nascita del Gruppo Liberi e Uguali, nel luglio 2018, ne sono capogruppo in Consiglio.

In questi anni di legislatura abbiamo risollevato la Regione dal default finanziario e morale.

Sono tante le cose ancora da cambiare, su cui abbiamo un giudizio critico, ma sono anche molte le cose di cui andiamo orgogliosi: la copertura al 100% delle borse di studio e la riapertura di due residenze universitarie; la legge per limitare il gioco d’azzardo; gli atti e le leggi per contrastare il lavoro povero e tutelare i lavoratori delle piattaforme digitali; la difesa della legge 194 e della procreazione medicalmente assistita; la battaglia per gli assegni di cura per le persone non autosufficienti; l’impegno per i diritti dei migranti e il progetto “Codice a sbarre” per visitare le carceri del Piemonte e denunciarne le carenze; la legge per l’uso terapeutico della canapa; il piano per la qualità dell’aria e quello per regolamentare i rifiuti e le attività estrattive; l’impegno per la denuclearizzazione del Piemonte; il Fondo ‘salva sfratti’ e la legge per il 'salva mutui".

Ora è il momento di andare oltre:

Come per il diritto allo studio, anche le risorse per il sociale, a partire dalle non autosufficienze e dalle comunità residenziali psichiatriche, devono diventare spese obbligatorie; per garantire il diritto allo studio nelle scuole, mense, trasporti e libri di testo devono essere gratuiti; va approvato un nuovo piano di edilizia popolare e introdotta una garanzia sui mutui per la prima casa per i giovani;bisogna proseguire con il piano straordinario delle assunzioni nella sanità con la stabilizzazione di tutti i precari; l’accesso alla procreazione medicalmente assistita, inclusa la fecondazione eterologa, deve essere effettivo e a carico della sanità piemontese; occorre ampliare le politiche di accoglienza e inserimento dei migranti; dobbiamo "cambiare tutto prima che cambi il clima", per esempio vincolando un terzo degli investimenti al rinnovo dei mezzi pubblici; e dobbiamo “cambiare tutto un’ora alla volta”: approvare la legge pilota sulla riduzione degli orari di lavoro a parità di salario.

Per ognuno di questi obiettivi ci batteremo con tutta la nostra forza.

  • paolo hutter
    05/05/2019
    forza
    €100.00
  • Anonymous
    05/02/2019
    Tutti a Sinistraaaa!!
    €4.00
  • Francesca Valeria Gruppi
    04/30/2019
    €5.00
€109
Pledged of €3,000 Goal
3
Pledgers
Ended On
May
24
2019
 
Mi chiamo Marco Grimaldi, sono il capogruppo di Liberi e Uguali in Regione Piemonte e sono candidato alle prossime elezioni regionali del 26 maggio, con la lista “Liberi Uguali Verdi”, a sostegno di Sergio Chiamparino Presidente.
Con tutta la nostra forza:

Torino è la mia città. Qui sono nato e cresciuto, tra la sezione del PCI dei miei genitori, i campetti di calcio di Vanchiglietta e la ludoteca del quartiere.
La mia militanza comincia da rappresentante degli studenti all'Einstein e poi all'università in Edisu con la difesa delle borse di studio dai tagli regionali.
I forum di Nizza e Porto Alegre, Genova 2001, la battaglia sull’articolo 18 e il movimento pacifista sono le esperienze che hanno segnato la mia formazione politica.
Nel 2006, a 25 anni, sono stato eletto per la prima volta in Consiglio comunale a Torino.
Rieletto nel maggio 2011 con Sinistra Ecologia e Libertà, sono diventato Presidente della Commissione Ambiente.
Nel 2014 sono stato eletto per la prima volta in Consiglio regionale, diventando capogruppo di SEL.
In tutti questi anni mi sono battuto per la riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di Co2, contro le mafie e il nucleare, per il diritto allo studio, la dignità del lavoro, la giustizia ambientale, la mobilità alternativa, il diritto all’abitare, l’acqua pubblica, i diritti delle donne e delle coppie di fatto e molto altro.
Dal 2017 sono Segretario regionale di Sinistra italiana.
Dalla nascita del Gruppo Liberi e Uguali, nel luglio 2018, ne sono capogruppo in Consiglio.

In questi anni di legislatura abbiamo risollevato la Regione dal default finanziario e morale.

Sono tante le cose ancora da cambiare, su cui abbiamo un giudizio critico, ma sono anche molte le cose di cui andiamo orgogliosi: la copertura al 100% delle borse di studio e la riapertura di due residenze universitarie; la legge per limitare il gioco d’azzardo; gli atti e le leggi per contrastare il lavoro povero e tutelare i lavoratori delle piattaforme digitali; la difesa della legge 194 e della procreazione medicalmente assistita; la battaglia per gli assegni di cura per le persone non autosufficienti; l’impegno per i diritti dei migranti e il progetto “Codice a sbarre” per visitare le carceri del Piemonte e denunciarne le carenze; la legge per l’uso terapeutico della canapa; il piano per la qualità dell’aria e quello per regolamentare i rifiuti e le attività estrattive; l’impegno per la denuclearizzazione del Piemonte; il Fondo ‘salva sfratti’ e la legge per il 'salva mutui".

Ora è il momento di andare oltre:

Come per il diritto allo studio, anche le risorse per il sociale, a partire dalle non autosufficienze e dalle comunità residenziali psichiatriche, devono diventare spese obbligatorie; per garantire il diritto allo studio nelle scuole, mense, trasporti e libri di testo devono essere gratuiti; va approvato un nuovo piano di edilizia popolare e introdotta una garanzia sui mutui per la prima casa per i giovani;bisogna proseguire con il piano straordinario delle assunzioni nella sanità con la stabilizzazione di tutti i precari; l’accesso alla procreazione medicalmente assistita, inclusa la fecondazione eterologa, deve essere effettivo e a carico della sanità piemontese; occorre ampliare le politiche di accoglienza e inserimento dei migranti; dobbiamo "cambiare tutto prima che cambi il clima", per esempio vincolando un terzo degli investimenti al rinnovo dei mezzi pubblici; e dobbiamo “cambiare tutto un’ora alla volta”: approvare la legge pilota sulla riduzione degli orari di lavoro a parità di salario.

Per ognuno di questi obiettivi ci batteremo con tutta la nostra forza.

Step 1: Finalize your contribution to Con tutta la nostra forza

Italy
regional
Marco Grimaldi is
Running as Consigliere regionale
Send an email to apply as volunteer for Con tutta la nostra forza