Share, support, volunteer, donate - it's time to CrowdChange Europe

🇪🇺 PERCHÈ MI CANDIDO 🇪🇺

L'impegno di una campagna elettorale richiede tanta energia, soprattutto per le elezioni europee ma è proprio nelle più grandi sfide che è importante #esserci, portare il proprio contributo.

Con le prossime elezioni europee possiamo ridare #slancio al progetto di un'#Europa dei #cittadini. Quella che ci eravamo promessi, che tanto ha portato ai nostri territori, ma che abbiamo perso per strada, per la disattenzione dei Governi ma anche di noi cittadini.

Mi candido; e lo faccio nel mio #sud - nel #Meridione sul quale si spendono tante parole non vere per raccontare una storia di rassegnazione che non è la nostra. Quella di chi fa impresa ed innovazione, fa ricerca, crea cultura, promuove il territorio ed i suoi prodotti. Quella di chi è andato via con la volontá di tornare.

Io sono tornato e mi metto in gioco per l'Europa e per Più Europa nell'anno in cui la mia città natale, #Matera è capitale europea della cultura. Per questo sono qui, non solo per chiedere il vostro sostegno alla mia campagna elettorale, ma per chiedere di unirvi a noi e costruire una narrativa nuova, diversa da quelli che altri tentano di imporre. Unisciti a me e #sfidalacorrente!

LA MIA STORIA

Sono nato a Bari nel 1977 e cresciuto a Matera, quando le sue bellezze storiche si nascondevano tra i cantieri del terremoto del 1980. Dopo un’infanzia ed adolescenza trascorse tra le dinamiche di una grande famiglia del sud Italia, anni di scoutismo – che mi hanno aperto al rispetto degli altri ed al contatto con la natura – e le attività tipiche di una città di provincia (sport, musica, teatro), ho deciso di prendere il volo alla scoperta dell’Italia e del mondo.
L’avventura è iniziata a Gorizia, dove mi sono laureato in Scienze Internazionali e Diplomatiche. Da lì è seguita una specializzazione in diritto internazionale pubblico presso l’Accademia dell’Aja di Diritto Internazionale ed un Ph.D. in Sistemi Politici e Sociali dell’Africa Contemporanea conseguito presso l’Università ”Orientale” di Napoli.
Dopo 16 anni come funzionario per le Nazioni Unite, nel 2017 ho deciso di rientrare in Italia e dedicarmi – da cittadino – alla politica. Credo che il Paese abbia bisogno di ciascuno di noi, a turno, per contribuire con le nostre conoscenze ed esperienze alle decisioni per il bene pubblico. Ho co-fondato Movimenta, un’organizzazione politica che si occupa soprattutto di diritti economici e futuro del lavoro e con gli amici di Movimenta abbiamo deciso di unire le forze con l’esperienza dei Radicali Italiani e di Emma Bonino. Sempre dal 2017 sono membro della Direzione Nazionale di Radicali Italiani, dove ho contribuito alla nascita della lista +Europa con Emma Bonino.
Dopo esser stato candidato capolista alle elezioni politiche 2018 ed aver partecipato con entusiasmo all'evoluzione di +Europa da lista elettorale a soggetto politico a pieno titolo, sono stato eletto negli organi dirigenti di +Europa in occasione del suo Congresso fondativo, diventando membro dell'Assemblea nazionale e della Direzione di +Europa.

IN UNA VITA PRECEDENTE

Prima di prendere questa decisione di impegnarmi quasi a tempo pieno in politica, che mi ha in qualche modo cambiato la vita, ho trascorso un anno sabbatico alla Harvard John F. Kennedy School of Government come ricercatore e Teaching Fellow sulle questioni legate alla crescita dei populismi e la crisi della democrazia in Europa."
Le mie ultime funzioni alle Nazioni Unite sono state come capo della Sezione per le attività di Consolidamento della pace, presso United Nations Volunteers in Bonn – responsabile per circa 4000 volontari in 30 Paesi e un vasto programma di consolidamento della pace che cerca di rafforzare le dinamiche di partecipazione delle comunità nel promuovere coesione sociale e stabilità politica. Nel giungo 2009 sono entrato a far parte del Leadership Development Programme (LEAD) del Programma delle Nazioni Unite per lo Sviluppo (UNDP), prima in qualità di coordinatore dei consiglieri in materia di riforma delle attività di sviluppo e aiuti umanitari delle Nazioni Unite per l’Africa – presso il Segretariato dello United Nations Development Group – e dall’agosto 2010, come responsabile delle operazioni e programmi di sviluppo e consolidamento della pace di United Nations Volunteers, in Sudan, Sud Sudan, Chad, Burundi e la Repubblica Centrafricana.
In precedenza, ho ricoperto il ruolo di Consigliere regionale per le politiche di riforma delle attività di sviluppo ed aiuti umanitari delle Nazioni Unite in Europa orientale e la Comunità degli Stati Indipendenti (2006-2009) e di Capo di Gabinetto del Coordinatore Residente del Sistema delle Nazioni Unite in Burkina Faso (2005-2006).
Se guardo indietro a cosa mi ha portato dove sono oggi, rivengo alle prime esperienze lavorative presso il Dipartimento delle Nazioni Unite per gli Affari per il Disarmo (1999), l’Ufficio del Consigliere Diplomatico del Ministro della Difesa (2002) e il programma United Nations Volunteers in Burkina Faso (2002-2005), dove iniziato ad occuparmi di questioni di cittadinanza attiva e governance, sviluppo locale, decentralizzazione e sicurezza.

Ho un grande interesse per il dibattito accademico attorno alle tematiche di cui mi occupo per cui coniugo l’attività internazionale con una ricca agenda accademica (LUISS School of Government, Harvard J.F. Kennedy School of Government, Dipartimento per l’Impresa Sociale di ESSEC Business School di Parigi, Institut Supérieur d’Informatique et de Gestion di Ouagadougou), dopo essere dal 2001 Cultore della Materia in Diritto Internazionale Pubblico, Diritto del Commercio Internazionale e Organizzazioni Internazionali presso il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Trieste. Ho pubblicato diversi articoli scientifici (Equilibri, Il Mulino – Afriche e Orienti, AIEP – La Comunità Internazionale, SIOI) e tre libri sulla relazioni internazionale e sul diritto internazionale (L’Harmattan Italia, Torino – Edizioni Scientifiche Italiane, Napoli – ISIG, Gorizia).
Nel tempo libero suono il pianoforte e mi dedico con passione all’associazionismo. Sono tra i soci fondatori ed ex-segretario generale di RENA. Nel 2013 sono stato selezionato tra gli Young Leaders del Consiglio per le reazioni tra Italia e Stati Uniti, co-fondato da David Rockfeller e Giovanni Agnelli e sono stato anche membro italiano del TN2020 – una rete di oltre cento young leaders europei e nordamericani creata dal British Council per rafforzare le relazioni transatlantiche – e fellow della Royal Society for the encouragment of Arts (RSA) britannica. Negli ultimi anni ho integrato il Board di PlainInk, un’impresa sociale nel campo dell’educazione e l’editoria che promuove l’educazione come fonte di comprensione multiculturale, fattore di trasformazione delle vite a livello delle comunità e scintilla del cambiamento sociale a livello globale.

Seguimi su:

www.francescogaltieri.it

https://www.facebook.com/FGaltieri/

  • Chiara Carazza
    05/16/2019
    €50.00
  • Patrick Pagani
    05/15/2019
    €10.00
€60
Pledged of €10,000 Goal
2
Pledgers
Ended On
May
26
2019
 
Francesco Galtieri, 42 anni, candidato alle elezioni europee del 26 maggio nella lista +Europa, nella circoscrizione del Sud Italia. | Mi candido; e lo faccio nel mio #sud - nel #Meridione sul quale si spendono tante parole non vere per raccontare una storia di rassegnazione che non è la nostra. Quella di chi fa impresa ed innovazione, fa ricerca, crea cultura, promuove il territorio ed i suoi prodotti. Quella di chi è andato via con la volontá di tornare.
:

🇪🇺 PERCHÈ MI CANDIDO 🇪🇺

L'impegno di una campagna elettorale richiede tanta energia, soprattutto per le elezioni europee ma è proprio nelle più grandi sfide che è importante #esserci, portare il proprio contributo.

Con le prossime elezioni europee possiamo ridare #slancio al progetto di un'#Europa dei #cittadini. Quella che ci eravamo promessi, che tanto ha portato ai nostri territori, ma che abbiamo perso per strada, per la disattenzione dei Governi ma anche di noi cittadini.

Mi candido; e lo faccio nel mio #sud - nel #Meridione sul quale si spendono tante parole non vere per raccontare una storia di rassegnazione che non è la nostra. Quella di chi fa impresa ed innovazione, fa ricerca, crea cultura, promuove il territorio ed i suoi prodotti. Quella di chi è andato via con la volontá di tornare.

Io sono tornato e mi metto in gioco per l'Europa e per Più Europa nell'anno in cui la mia città natale, #Matera è capitale europea della cultura. Per questo sono qui, non solo per chiedere il vostro sostegno alla mia campagna elettorale, ma per chiedere di unirvi a noi e costruire una narrativa nuova, diversa da quelli che altri tentano di imporre. Unisciti a me e #sfidalacorrente!

LA MIA STORIA

Sono nato a Bari nel 1977 e cresciuto a Matera, quando le sue bellezze storiche si nascondevano tra i cantieri del terremoto del 1980. Dopo un’infanzia ed adolescenza trascorse tra le dinamiche di una grande famiglia del sud Italia, anni di scoutismo – che mi hanno aperto al rispetto degli altri ed al contatto con la natura – e le attività tipiche di una città di provincia (sport, musica, teatro), ho deciso di prendere il volo alla scoperta dell’Italia e del mondo.
L’avventura è iniziata a Gorizia, dove mi sono laureato in Scienze Internazionali e Diplomatiche. Da lì è seguita una specializzazione in diritto internazionale pubblico presso l’Accademia dell’Aja di Diritto Internazionale ed un Ph.D. in Sistemi Politici e Sociali dell’Africa Contemporanea conseguito presso l’Università ”Orientale” di Napoli.
Dopo 16 anni come funzionario per le Nazioni Unite, nel 2017 ho deciso di rientrare in Italia e dedicarmi – da cittadino – alla politica. Credo che il Paese abbia bisogno di ciascuno di noi, a turno, per contribuire con le nostre conoscenze ed esperienze alle decisioni per il bene pubblico. Ho co-fondato Movimenta, un’organizzazione politica che si occupa soprattutto di diritti economici e futuro del lavoro e con gli amici di Movimenta abbiamo deciso di unire le forze con l’esperienza dei Radicali Italiani e di Emma Bonino. Sempre dal 2017 sono membro della Direzione Nazionale di Radicali Italiani, dove ho contribuito alla nascita della lista +Europa con Emma Bonino.
Dopo esser stato candidato capolista alle elezioni politiche 2018 ed aver partecipato con entusiasmo all'evoluzione di +Europa da lista elettorale a soggetto politico a pieno titolo, sono stato eletto negli organi dirigenti di +Europa in occasione del suo Congresso fondativo, diventando membro dell'Assemblea nazionale e della Direzione di +Europa.

IN UNA VITA PRECEDENTE

Prima di prendere questa decisione di impegnarmi quasi a tempo pieno in politica, che mi ha in qualche modo cambiato la vita, ho trascorso un anno sabbatico alla Harvard John F. Kennedy School of Government come ricercatore e Teaching Fellow sulle questioni legate alla crescita dei populismi e la crisi della democrazia in Europa."
Le mie ultime funzioni alle Nazioni Unite sono state come capo della Sezione per le attività di Consolidamento della pace, presso United Nations Volunteers in Bonn – responsabile per circa 4000 volontari in 30 Paesi e un vasto programma di consolidamento della pace che cerca di rafforzare le dinamiche di partecipazione delle comunità nel promuovere coesione sociale e stabilità politica. Nel giungo 2009 sono entrato a far parte del Leadership Development Programme (LEAD) del Programma delle Nazioni Unite per lo Sviluppo (UNDP), prima in qualità di coordinatore dei consiglieri in materia di riforma delle attività di sviluppo e aiuti umanitari delle Nazioni Unite per l’Africa – presso il Segretariato dello United Nations Development Group – e dall’agosto 2010, come responsabile delle operazioni e programmi di sviluppo e consolidamento della pace di United Nations Volunteers, in Sudan, Sud Sudan, Chad, Burundi e la Repubblica Centrafricana.
In precedenza, ho ricoperto il ruolo di Consigliere regionale per le politiche di riforma delle attività di sviluppo ed aiuti umanitari delle Nazioni Unite in Europa orientale e la Comunità degli Stati Indipendenti (2006-2009) e di Capo di Gabinetto del Coordinatore Residente del Sistema delle Nazioni Unite in Burkina Faso (2005-2006).
Se guardo indietro a cosa mi ha portato dove sono oggi, rivengo alle prime esperienze lavorative presso il Dipartimento delle Nazioni Unite per gli Affari per il Disarmo (1999), l’Ufficio del Consigliere Diplomatico del Ministro della Difesa (2002) e il programma United Nations Volunteers in Burkina Faso (2002-2005), dove iniziato ad occuparmi di questioni di cittadinanza attiva e governance, sviluppo locale, decentralizzazione e sicurezza.

Ho un grande interesse per il dibattito accademico attorno alle tematiche di cui mi occupo per cui coniugo l’attività internazionale con una ricca agenda accademica (LUISS School of Government, Harvard J.F. Kennedy School of Government, Dipartimento per l’Impresa Sociale di ESSEC Business School di Parigi, Institut Supérieur d’Informatique et de Gestion di Ouagadougou), dopo essere dal 2001 Cultore della Materia in Diritto Internazionale Pubblico, Diritto del Commercio Internazionale e Organizzazioni Internazionali presso il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Trieste. Ho pubblicato diversi articoli scientifici (Equilibri, Il Mulino – Afriche e Orienti, AIEP – La Comunità Internazionale, SIOI) e tre libri sulla relazioni internazionale e sul diritto internazionale (L’Harmattan Italia, Torino – Edizioni Scientifiche Italiane, Napoli – ISIG, Gorizia).
Nel tempo libero suono il pianoforte e mi dedico con passione all’associazionismo. Sono tra i soci fondatori ed ex-segretario generale di RENA. Nel 2013 sono stato selezionato tra gli Young Leaders del Consiglio per le reazioni tra Italia e Stati Uniti, co-fondato da David Rockfeller e Giovanni Agnelli e sono stato anche membro italiano del TN2020 – una rete di oltre cento young leaders europei e nordamericani creata dal British Council per rafforzare le relazioni transatlantiche – e fellow della Royal Society for the encouragment of Arts (RSA) britannica. Negli ultimi anni ho integrato il Board di PlainInk, un’impresa sociale nel campo dell’educazione e l’editoria che promuove l’educazione come fonte di comprensione multiculturale, fattore di trasformazione delle vite a livello delle comunità e scintilla del cambiamento sociale a livello globale.

Seguimi su:

www.francescogaltieri.it

https://www.facebook.com/FGaltieri/

Step 1: Finalize your contribution to RIPRENDIAMOCI IL FUTURO, RIPRENDIAMOCI L’EUROPA

Italy
european
Francesco Galtieri is
Running as Member of the European Parliament
Send an email to apply as volunteer for RIPRENDIAMOCI IL FUTURO, RIPRENDIAMOCI L’EUROPA