Share, support, volunteer, donate - it's time to CrowdChange Europe

Chiedo il vostro aiuto in questa campagna elettorale con una donazione o con il vostro tempo.

Perché l’Emilia-Romagna abbia un futuro di opportunità. Per tutte  e tutti.

Nata nel 1975, sono sposata e vivo da sempre a San Pietro in Casale insieme alla mia famiglia. Laureata in Lettere Classiche all’Università di Bologna, ho conseguito il Dottorato di Ricerca in Archeologia. Ho partecipato a vari scavi archeologici e curato mostre. Esperta in didattica dell’archeologia e storia antica, collaboro da oltre vent’anni con diversi istituti superiori. Sono docente dell’Università Primo Levi.

Vicesindaca di San Pietro in Casale per dieci anni, mi occupo di politiche sociali, scuola, pari opportunità, politiche giovanili.

Il mio comune si trova in un territorio che si è sempre distinto per la qualità dei servizi alla persona e per le tradizioni politiche e di valori. La destra populista è arrivata anche qua, con i suoi messaggi sessisti e razzisti, incomprensibili per chi, come me porta nel suo agire l’accoglienza e l’inclusione. Per questi motivi ho deciso di stare in prima linea, voglio costruire un argine alla deriva e per farlo ho bisogno di persone che siano al mio fianco, giorno dopo giorno fino al 26 gennaio.

 

Le mie sfide:

Una famiglia non deve essere costretta a scegliere tra figli e lavoro. Conciliare i tempi di vita deve essere obiettivo delle politiche dei prossimi anni e sono convinta che per farlo bisogna intervenire con misure efficaci sul tempo del lavoro, sia delle donne che degli uomini.

Prevenire l’emarginazione degli anziani soli. Nella nostra società la speranza di vita è ogni anno più alta, ma è cruciale lavorare per la sua qualità, in primo luogo prevenendo la solitudine delle persone anziane attraverso l’estensione di luoghi ed occasioni di socializzazione.

Continuare a dare dignità alle persone non autosufficienti. Mi impegno a promuovere l’esperienza delle associazioni dei malati di Alzheimer e dei loro familiari, un sostegno concreto rivolto alle persone più fragili e a chi vive ogni giorno con loro.

L’inclusione scolastica dei disabili è un valore. Ognuno di noi è unico e particolare, con le sue abilità e attitudini. La disabilità deve essere pensata come occasione per misurarsi e confrontarsi con chi ha diverse opportunità, messa a valore per tutta la comunità, in particolare nella scuola.

Mantenere alta la qualità dei nidi e dei servizi. Per essere una reale risposta educativa e di socializzazione, i nidi devono prima di tutto essere servizi di qualità in cui si ascolta e ci si confronta. Creare un servizio senza controllarne la qualità non deve essere una strada percorribile.

www.raffaellaraimondi.it

  • Anonymous
    01/19/2020
    €25.00
  • Anonymous
    01/18/2020
    €10.00
  • Anonymous
    01/14/2020
    €25.00
  • Anonymous
    01/11/2020
    Forza Raffaella!
    €10.00
€70
Pledged of €5,000 Goal
4
Pledgers
Ended On
January
01
1970
 
In queste elezioni regionali sarò in prima linea, perché voglio che l'Emilia-Romagna abbia un futuro di opportunità. Per tutte e tutti.
Un futuro di opportunità. Per tutti.:

Chiedo il vostro aiuto in questa campagna elettorale con una donazione o con il vostro tempo.

Perché l’Emilia-Romagna abbia un futuro di opportunità. Per tutte  e tutti.

Nata nel 1975, sono sposata e vivo da sempre a San Pietro in Casale insieme alla mia famiglia. Laureata in Lettere Classiche all’Università di Bologna, ho conseguito il Dottorato di Ricerca in Archeologia. Ho partecipato a vari scavi archeologici e curato mostre. Esperta in didattica dell’archeologia e storia antica, collaboro da oltre vent’anni con diversi istituti superiori. Sono docente dell’Università Primo Levi.

Vicesindaca di San Pietro in Casale per dieci anni, mi occupo di politiche sociali, scuola, pari opportunità, politiche giovanili.

Il mio comune si trova in un territorio che si è sempre distinto per la qualità dei servizi alla persona e per le tradizioni politiche e di valori. La destra populista è arrivata anche qua, con i suoi messaggi sessisti e razzisti, incomprensibili per chi, come me porta nel suo agire l’accoglienza e l’inclusione. Per questi motivi ho deciso di stare in prima linea, voglio costruire un argine alla deriva e per farlo ho bisogno di persone che siano al mio fianco, giorno dopo giorno fino al 26 gennaio.

 

Le mie sfide:

Una famiglia non deve essere costretta a scegliere tra figli e lavoro. Conciliare i tempi di vita deve essere obiettivo delle politiche dei prossimi anni e sono convinta che per farlo bisogna intervenire con misure efficaci sul tempo del lavoro, sia delle donne che degli uomini.

Prevenire l’emarginazione degli anziani soli. Nella nostra società la speranza di vita è ogni anno più alta, ma è cruciale lavorare per la sua qualità, in primo luogo prevenendo la solitudine delle persone anziane attraverso l’estensione di luoghi ed occasioni di socializzazione.

Continuare a dare dignità alle persone non autosufficienti. Mi impegno a promuovere l’esperienza delle associazioni dei malati di Alzheimer e dei loro familiari, un sostegno concreto rivolto alle persone più fragili e a chi vive ogni giorno con loro.

L’inclusione scolastica dei disabili è un valore. Ognuno di noi è unico e particolare, con le sue abilità e attitudini. La disabilità deve essere pensata come occasione per misurarsi e confrontarsi con chi ha diverse opportunità, messa a valore per tutta la comunità, in particolare nella scuola.

Mantenere alta la qualità dei nidi e dei servizi. Per essere una reale risposta educativa e di socializzazione, i nidi devono prima di tutto essere servizi di qualità in cui si ascolta e ci si confronta. Creare un servizio senza controllarne la qualità non deve essere una strada percorribile.

www.raffaellaraimondi.it

Step 1: Finalize your contribution to/Quanto vuoi donare? Un futuro di opportunità. Per tutti.

Italy
regional
Raffaella Raimondi is
Running as Candidata al Consiglio Regionale dell'Emilia-Romagna
Become a volunteer for/Diventa volontario per Un futuro di opportunità. Per tutti.
(*) Mandatory/Obbligatorio